• Il Foglio di Villa Greppi

SIBERIA: LA NEVE E’ SPORCA DI CARBONE, I RUSSI LA DIPINGONO DI BIANCO

di Silvia Crotta


La tristezza del paesaggio siberiano con la neve di colore nero.

Nella città di MySky, in Siberia, la situazione è tragica: a causa dell’inquinamento provocato da pozzi aperti e fabbriche che lavorano in modo alquanto inappropriato, dal cielo cade neve nera, contaminata da polvere di carbone.

La neve nera in Siberia è un fenomeno molto frequente, ma i tentativi di attenuazione sono molto scarsi; per esempio le autorità regionali sono state accusate di aver cercato di nascondere il colore nero della neve dipingendola con pigmenti bianchi, senza preoccuparsene davvero. Dopo essere stato accusato, il sindaco si è scusato con tutta la città, promettendo che si sarebbe impegnato per migliorare la situazione; ovviamente però, come il detto “tutto fumo, niente arrosto” insegna, le sue sono state solo promesse che non sono mai state messe in atto.

La neve nera influisce molto sulla vita quotidiana dei cittadini, che, condividendo foto e video sui social network, vogliono inviare segnali di aiuto al mondo, soprattutto perché sono preoccupati per il futuro dei loro figli. Infatti in Siberia l’aspettativa di vita media è di tre/quattro anni inferiore rispetto al resto della Russia, gli abitanti sono più propensi ad ammalarsi di tubercolosi o ad avere disturbi mentali infantili. Proprio per questo motivo diversi gruppi britannici attivisti hanno cercato di ostacolare la Siberia fino a quando maggiori protezioni ambientali non verranno messe in pratica. Purtroppo le testimonianze dei cittadini sono tantissime ed anche molto tristi ed atroci; un cittadino ha dichiarato: «Il governo vieta di fumare in pubblico. Ma lascia che respiriamo polvere di carbone tutti insieme e la lascia risiedere nei nostri polmoni». Ci chiediamo se non ci sia un metodo più ecologico per utilizzare il carbone, il fatto è che la neve nera è ogni anno più frequente.

Chiaramente, questo fenomeno fa riflettere almeno un po' sul tema e permette di collegarsi alla situazione nel resto del mondo, dove la neve nera è un episodio che non si è ancora verificato, ma comunque i livelli di inquinamento sono molto alti e sono la causa dei cambiamenti climatici. E’ importante quindi che ciascuno di noi si impegni per evitare l’inquinamento, partendo dai piccoli gesti, come fare la raccolta differenziata, non buttare i rifiuti sul suolo, spegnere le luci quando non si usano, non lasciare i motorini o le auto con i motori accesi senza motivo. Deve essere un impegno quotidiano, continuo. Spesso sembra che questo sia un problema che non riguarda la singola persona; al contrario, è molto importante che ciascuno si sensibilizzi e cerchi di essere il più attivo possibile per fare in modo che la condizione ambientale migliori passo dopo passo, ma soprattutto per regalare un futuro migliore alla prossima generazione!

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now