• Il Foglio di Villa Greppi

IL BARBECUE INQUINA: proposta di proibirlo a Brighton!

di Edoardo Gatti

È da tempo che circola questa indiscrezione, sempre più vicina a divenire realtà: il barbecue, in Inghilterra, precisamente a Brighton, sarà vietato. Da mesi è stata messa in atto, nel consiglio comunale, una sorta di battaglia contro la classica grigliata, mossa soprattutto dal partito dei verdi, un movimento ambientalista, con l'obiettivo di combattere il riscaldamento globale.

Ebbene sì, il barbecue può essere nocivo per l'ambiente a causa delle emissioni di anidride carbonica. Secondo vari studi, una grigliata all'aperto sarebbe inquinante quanto un viaggio in auto di circa 130 km. Ma non sono solo danni ambientali, infatti secondo l'American Institute for Cancer Research, la cottura della carne sulla griglia potrebbe rilasciare addirittura delle sostanze cancerogene. Insomma, il problema è totale, ma c'è chi non è d'accordo, come, ovviamente, i cittadini di Brighton amanti del barbecue. Secondo loro, la grigliata è una tradizione, ed eliminarla farebbe diminuire il turismo e rovinare l'immagine della città.

Non solo in Inghilterra, ma anche in Cina (precisamente nel 2013) e in Cile (2014) è stato bandito il barbecue, sempre per motivi di inquinamento e di problemi con l'aria. In Italia, come affermato dal presidente di Legambiente, Stefano Ciafani, "Il barbecue produce inquinamento a livello locale, e si tratta di un tema soprattutto estivo che incide sull'inquinamento da ozono. Il divieto temporaneo dei barbecue riguarda alcuni comuni italiani che hanno problemi di inquinamento atmosferico. Qui, però, si rischia di indicare la Luna e guardare il dito. Se vogliamo combattere la crisi climatica, dobbiamo fare una guerra senza quartiere alle fonti fossili tenuto conto che le principali fonti di emissioni in atmosfera di gas climalteranti sono gli impianti di produzione di energia, il trasporto di merci e persone, l’industria e così via: ai barbecue penserei tra una ventina di anni".

Anche Paolo Menichetti, di Forum ambientalista, afferma che le priorità sono altre, come "le centrali, gli inceneritori e altre fonti più inquinanti del barbecue".

Io mi chiedo: ma siamo sicuri che il vero problema per l'ambiente siano i barbecue? Un semplice momento di spensieratezza sotto il sole, può veramente non risultare Eco friendly?



33 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti