• Il Foglio di Villa Greppi

TEATRO DELIVERY: LO SPETTACOLO A DOMICILIO

di Rossi Francesca

Teatro Delivery è un’iniziativa culturale nata a Milano dalla volontà di due giovani attrici, Marica Mastromarino e Roberta Paolini. Il loro desiderio di mantenere vivo il mondo degli spettacoli teatrali, anche in un momento difficile come quello che stiamo vivendo, le ha portate a realizzare un progetto innovativo, ispirandosi all’idea dell’attore pugliese Ippolito Chiarello, che da dieci anni si esibisce nelle piazze italiane con spettacoli di intrattenimento a portata di tutti.

Ma in cosa consiste dunque questa iniziativa?

Marica e Roberta, a partire dal mese di dicembre 2020, girano per le vie di Milano con due grandi zaini gialli, proprio come quelli del food delivery, all’interno dei quali è presente tutto il necessario per i loro spettacoli. Sulla loro pagina Facebook è possibile scaricare il “menù”, ovvero un ricco repertorio di rappresentazioni teatrali, pronto a soddisfare tutti i gusti, dalle terzine dantesche ai racconti di Rodari; dopo essersi accordati su giorno ed ora tramite una semplice chiamata, potrete godervi il vostro teatro a domicilio, senza nemmeno doverviscomodare da casa! Saranno infatti Marica e Roberta a raggiungervi presso il cortile del vostro palazzo per mettere in scena lo spettacolo e farvi godere un pomeriggio diverso dal solito!

L’iniziativa del Teatro Delivery è interessante per vari aspetti, primo fra tutti l’ammirevole passione e dedizione di due artiste che non si sono arrese alle difficoltà che la pandemia ha portato nelle vite di tutti noi, scegliendo di fare di necessità virtù.

I teatri di Milano, così come i musei, sono chiusi dal 26 ottobre 2020, costringendo tutti coloro che fanno parte del vasto mondo dello spettacolo a rimaner a casa; mi riferisco non solo ad attori, scenografi, registi, tecnici, ma anche agli spettatori, appassionati sostenitori di questo mondo. Teatro Delivery si propone dunque di colmare tale vuoto, presentandosi come una modalità del tutto innovativa, capace di instaurare un nuovo rapporto tra pubblico e attori, mai prima d’ora così vicini e partecipi.


60 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti