• Il Foglio di Villa Greppi

Novità mirabolanti al CES 2020

di Omar Masri


Dai taxi volanti agli animali robotici, il Consumer Electronics Show 2020, detto CES, che si svolge a Las Vegas, ha mostrato più nuove idee e prototipi che mai. Di tutte le centinaia di migliaia di prodotti in mostra per gli appassionati di tecnologia, ecco alcuni dei punti salienti dell'ultimo CES.


Taxi volante Hyundai di Uber

Il sogno di Uber di far volare i taxi ha fatto un altro piccolo passo verso la realtà. L'azienda automobilistica sudcoreana Hyundai ha presentato il suo concetto di S-A1, un aereo elettrico con quattro rotori per sollevare i suoi decolli e atterraggi verticali più quattro per guidarlo fino a 180 miglia orarie in aria e un paracadute per le emergenze.

Hyundai ha detto che porterà quattro persone e i loro bagagli a distanze fino a 60 miglia e ad altitudini fino a 2.000 piedi (609 metri). Anche se l'aspettativa iniziale è che ci sia un pilota, Hyundai auspica che funzioni in modo autonomo e spera di riuscire a produrre in serie l'aereo entro la fine degli anni 2020.

Per non essere da meno, la società cinese Ehang ha fatto volare il suo drone passeggeri senza pilota per la prima volta negli Stati Uniti, mentre Sony ha sorpreso tutti svelando un suo nuovo concept: un’auto elettrica, piena fino all'orlo con la sua tecnologia di intrattenimento e sensori.


Matrix Juno – il supercooler

Avete mai desiderato che ci fosse un anti-microonde che potesse raffreddare le cose in pochi secondi invece di riscaldarle? La Matrix Juno da 300 dollari è proprio questo. Il dispositivo da banco cucina prende la tecnologia di Matrix, che trasforma il calore corporeo in elettricità, presentato l'anno scorso al CES nel PowerWatch, e lo ha trasformato in senso inverso per creare quello che chiama un motore di raffreddamento termoelettrico, che assorbe il calore utilizzando l'elettricità (un fenomeno noto come l'effetto Peltier). Anche se attualmente si stanno solo raccogliendo fondi su Indiegogo, si prevede possa essere acquistata entro la fine del 2020 e che il Juno riuscirà a contenere la maggior parte delle lattine o bottiglie fino alle dimensioni di una bottiglia di champagne media.


Segway S-Pod: la sedia viaggiante

Nella terra della tecnologia, la naturale camminata non è considerata, infatti la società di trasporto autobilanciante Segway ha presentato la S-Pod. È effettivamente una sedia a uovo degli anni '60 attaccata a due ruote che possono raggiungere velocità fino a 24 mph. L'S-Pod è progettato per il trasporto "di prima classe" intorno a centri commerciali, aeroporti e parchi a tema. Si accende con un centesimo, si guida da una manopola sulla sedia o da remoto da tablet e Segway ci assicura che non è non ci saranno incidenti in vista. Questo perché la S-Pod è rallentata dagli utenti che spostano il proprio baricentro piegandosi all'indietro, invece che dai freni applicati direttamente alle ruote.


CookingPal- Julia

CookingPal sta cercando di eliminare la scusa "Non so cucinare" utilizzando la Julia, cioè un tablet e una macchina che essenzialmente fanno la cucina per voi. La macchina può tagliare, mescolare, mescolare, impastare, pesare, macinare, grattugiare, frullare, bollire, cuocere a vapore e cuocere normalmente. Tutto quello che dovete fare è seguire le istruzioni sul tablet di accompagnamento. È anche capace di suggerire pasti in base a ciò che è nel vostro frigorifero. È anche vero che ci vogliono 1.000 dollari per acquistarlo quando verrà lanciato alla fine dell'anno.


Lovot, l'animale robotico

Nessun CES sarebbe completo senza i robot. Quest'anno è tutta una questione di compagni robotici. Samsung ha proposto il suo robot Ballie, che è una piccola palla rotolante che può seguirti in giro e ha una macchina fotografica incorporata per catturare "momenti speciali". Tuttavia, è stato il Lovot della società giapponese Groove X a rubare lo show. Con l’aspetto di un Ewok incrociato con un Furby e bloccato su ruote, questo piccolo robot è progettato esclusivamente per essere amato. Nel contenitore sulla testa ha telecamere e sensori, mentre la sua pelle pelosa è calda al tatto ed è sensibile al tocco, quindi sa quando gli stai dando una coccola. Per non sentirsi soli e non avere l’inconveniente di portare fuori il cane per bisogni…


Computer pieghevoli

Gli schermi dei computersi possono piegare a metà. Il produttore di chip Intel è andato alla grande con il suo prototipo Horseshoe Bend: un tablet Windows da 17 pollici che si piega a metà. È possibile configurarlo come un computer portatile, schermo su una metà, tastiera sull'altra. Dell ha proposto qualcosa di simile con il suo tablet pieghevole Ori da 13 pollici. Ma è stato ThinkPad X1 Fold di Lenovo, che potrà acquistare intorno alla metà del 2020, che sembra essere inaugurazione nella nuova era. Il costo è di 2.499 dollari (2282 euro) al rilascio.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now