• Il Foglio di Villa Greppi

NO AL BULLISMO cantato in una canzone



La prof.ssa Anna Rosa Sala, referente bullismo/cyberbullismo, ci segnala un interessante contributo da parte da un ragazzo che frequenta la 3^ media del Canton Ticino, Giona: dalla sua passione per il canto e la musica, ma anche dal suo vissuto, è nata una canzone che, nel suo piccolo, vuole essere un incoraggiamento per chi subisce vessazioni e anche, si spera, un punto di riflessione per chi le mette in atto. Giona ha scritto sia il testo che la musica e potete ascoltarla cliccando sul link:




Il percorso di crescita e formazione che ogni ragazzo affronta nell'ambiente scolastico talvolta è accompagnato da ansie e paure non legate al rendimento (seppur ragionevoli) ma, ahimè, a comportamenti e atteggiamenti posti in essere proprio da chi frequenta la scuola. Il fenomeno del bullismo non conosce confini né età ed è per questo che occorre cercare di intervenire il prima possibile. La canzone può piacere oppure no, ma tutti possono riconoscere che è un modo originale e degno di lode per dare un personale contributo al problema.


63 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti