• Il Foglio di Villa Greppi

“La vita quando era nostra”: due romanzi in uno


di Aicha Sawadogo


“Imboccai il vicolo, e nel preciso stante in cui vidi quel posto, una libreria di seconda mano con la vetrina piena di matite colorate, gessetti e libri di Jules Verne, capii che stava succedendo qualcosa di straordinario. Potevo girare sui tacchi e lasciar perdere tutto. O potevo entrare. Entrai.”

La vita quando era nostra, di Marian Izaguirre, è un romanzo che narra la storia di Alice e Lola, due donne che, grazie alla lettura in comune di un libro riescono a costruire una profonda e sincera amicizia... ma partiamo dal principio.

Lola e suo marito Matías possiedono una libreria di seconda mano, e quest’ultimo è solito girare per le strade di Madrid per consegnare libri ai loro clienti più fedeli. Ed è proprio mentre si inerpica su per una stradina che Alice lo vede. Si chiede chi sia quell’uomo che percorre la città in lungo e in largo con le braccia piene di libri, e comincia a seguirlo.

Da quel giorno la vita di Alice cambia per sempre, grazie alla piccola libreria e grazie a un libro (La ragazza dai capelli di lino) che Lola e Alice leggeranno insieme, pagina dopo pagina. Finché un'amicizia eccezionale, intensa e tessuta capitolo dopo capitolo, prenderà forma. Un'amicizia tra due donne che portano entrambe il peso di un passato che entrambe troveranno, infine, il coraggio di rivelare. Solo così la vita com’era prima, prima della guerra, prima della dittatura, forse potrà tornare.

Marian Izaguirre con questo libro è riuscita a catturare la mia attenzione già dalle prime righe, e pagina dopo pagina la voglia di conoscere a fondo i personaggi accresceva sempre di più.

I capitoli erano strutturati in questo modo: in alcuni era Alice in prima persona a narrare le sue giornate e gli incontri in libreria con Lola, in altri un narratore esterno raccontava della vita di Matías e Lola, nei restati invece c’era la storia de “La ragazza dai capelli di lino”.

Ho apprezzato questa strutturazione dei capitoli, che secondo me ha reso il racconto più movimentato, ed è la prima volta che mi capita di leggere un libro in cui al suo interno è narrato un altro libro, e con molta sincerità ammetto di aver preferito i capitoli in cui veniva raccontata la storia di Rose, la protagonista de “La ragazza dai capelli di lino”.

“La vita quando era nostra” è un libro straordinario che ho amato fino alla fine, e posso con certezza affermare che sarà uno di quei pochi libri che porterò sempre nel cuore: spero possa fare questo effetto ad altre persone.

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti