• Il Foglio di Villa Greppi

Il cat calling secondo Er Faina

di Gianluca Di Leo


Negli ultimi giorni un grande scandalo ha scosso il mondo del web: l’influencer romano Er Faina, personaggio noto per la sua sboccataggine e le sue idee alquanto controverse, ha pubblicato sui social un video in cui sminuiva la pratica del cat calling (l’atto del fischiare alle donne e rivolgergli commenti sgradevoli e indesiderati), tacciando le ragazze che, giustamente, se ne lamentano, definendole esagerate. Er Faina giustifica il suo punto di vista dicendo che, quando lui era ragazzino, era normale fischiare alle ragazze e che non è mai successo niente.

Nelle ore seguenti alla pubblicazione ha ricevuto moltissimi insulti e minacce da persone indignate dalla sua dichiarazione, che lo hanno portato ad eliminare il video e a caricare sulla sua pagina un post in cui si scusava, dicendo che non intendeva offendere nessuno e che la sua era solo ironia. Quest’ultima è la scusa che molto spesso si utilizza per giustificare i propri errori: “ma si, stavo scherzando”, “e fatti due risate” ecc. In questo caso l’ironia non c’entra proprio niente, è solo una scusa sempre pronta per quando si dice qualcosa di controverso, come se quella magica parolina potesse lavare via ogni cosa detta. Qua stiamo parlando di un influencer, che ha non poco potere mediatico e che quindi dovrebbe cercare di veicolare messaggi positivi, non opinioni superficiali e fuori luogo su un argomento che richiederebbe serietà e sensibilità. Il cat calling in Italia (e nel mondo) è un problema reale e presente, non un semplice capriccio come afferma il nostro influencer, ed è a tutti gli effetti una molestia, anche se in Italia non è riconosciuto come tale a livello penale.

Purtroppo, anche per colpa di individui come Er Faina, viene ancora sminuito e trattato al pari di un normale approccio. Dovremmo tutti cercare di insegnare alla prossima generazione che azioni come il cat calling sono sbagliate e che non andrebbero fatte per nessuna ragione al mondo. Solo così si può sperare di risolvere questo orribile problema e ad arrivare ad una società giusta e paritaria per tutti.



NOTA DELLA REDAZIONE:

Dovremmo riflettere su che tipo di società siamo e vogliamo essere... chi segue un individuo come Er Faina sembra perseguire l'idea di una società volgare, incolta, contro tutti e tutto, assolutamente non propositiva: Er Faina si presenta mentre fuma, eternamente arrabbiato (lancia oggetti, gesticola come un ultrà durante una derby di calcio), esterna idee di un qualunquismo terrificante e che dimostrano la sua assoluta ignoranza.

La domanda è: come ha fatto a diventare un "influencer"?


CMR

54 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti