• Il Foglio di Villa Greppi

Perchè collaborare con il FoglioDiVillaGreppi? Quali vantaggi?

Aggiornato il: 10 ott 2019

di Claudia Molteni


Le motivazioni che spingono gli studenti a cimentarsi come novelli giornalisti possono essere molte: il piacere di scrivere, l'interesse per ciò che ci accade intorno, la volontà di lavorare in team, il voler vivere la scuola in un modo "diverso".

Innanzitutto vorrei sfatare un luogo comune, cioè il pensare che collaborare con il blog significhi per forza doversi mettere a scrivere, elemento che tiene a debita distanza gli studenti dell'indirizzo informatico e chimico. In realtà le funzioni all'interno del team possono essere molteplici, come ad esempio organizzare sondaggi, realizzare video informativi che devono poi essere montati. Ma non solo questo: molto dipende dalle vostre proposte.

La scuola che si frequenta dovrebbe dare un senso di "appartenenza", che si crea anche attraverso attività extra-curricolari, e attualmente i luoghi di partecipazione non sono molti. Questo può essere un luogo virtuale che, però, dovrebbe crescere grazie agli studenti, sia coloro che lo creano, sia coloro che semplicemente lo fruiscono e, magari, interagiscono.

Ora va molto di moda Istragram, che però non fornisce nessun approfondimento e tratta tutto superficialmente, come un alito di vento che ci accarezza il viso. Sarebbe bello che, oltre alle mode, gli studenti di Villa Greppi fossero capaci di creare qualcosa che entra più nello specifico, parlando sia della scuola, sia di ciò che ci accade intorno.

Ma quali sono i vantaggi?

Collaborare con il blog significa porsi in atteggiamento critico nei confronti della realtà, questo porta ad essere cittadini più coscienti, attivi, consapevoli ma anche creativi.

Collaborare significa anche che "si impara facendo", perché anche chi è un genio della scrittura può mettersi in gioco (gli articoli vengono tutti corretti prima di essere pubblicati).

Collaborare significa lavorare in team con studenti di indirizzi diversi, e può risultare interessante, ma anche positivo per la futura vita lavorativa (infatti si possono avere fino a 25 ore di ASL).

Per concludere: fondamentale per far vivere e crescere il blog è la collaborazione di tutti, chi si vuole impegnare come giornalista, scrivere degli articoli, interviste, o cimentarsi con nuove idee; chi vive il nostro magazine solo come utente, ma ciò non toglie che non possa proporre argomenti da trattare.




0 visualizzazioni
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now