• Il Foglio di Villa Greppi

#Fridaysforfuture: il 15 marzo il primo "Global Strike For Future"

Aggiornamento: 15 mar 2019


Tutti i problemi di questo mondo passano in secondo piano dopo l'unico vero problema: la salute del nostro pianeta. Potere, guerre, prevaricazioni, contese, ma anche la famiglia, gli affetti, i beni personali... il giorno in cui la Terra non sarà più vivibile tutto questo perderà di significato. Bisogna prendere coscienza di questa realtà e protestare con forza per far si che chi ha il potere di cambiare lo faccia: la parola chiave è la SOSTENIBILITÀ. Abbiamo bisogno di un'economia sostenibile, di una società sostenibile.

I giocatori in campo sono fondamentalmente quattro: Europa, USA, Cina, India. La prima è la più virtuosa, ha preso atto del problema e ha attuato una serie di leggi, regole, facilitazioni per favorire il cambiamento, ma ha curato anche l'aspetto educativo, sensibilizzando i cittadini europei. USA era sulla buona strada con Barack Obama, ma con l'arrivo di Trump gli Stati Uniti sono caduti in un baratro buio dove ciò che conta sono solo i confini nazionali, non capendo che non vivono su un pianeta a parte, ma su uno condiviso chiamato Terra. Cina e India, Paesi emergenti e altamente inquinanti, hanno pensato finora ad aumentare il loro potere economico a livello globale, ma è ora che anche loro prendano atto della grave situazione in cui versa il nostro mondo.

Purtroppo la sola Europa non basterebbe a invertire il problema: per far si che nel giro di qualche generazione il pianeta Terra non diventi invivibile, bisogna che anche gli altri tre grandi colossi mondiali si diano delle regole in funzione della sostenibilità e dell'ecologia.

Per manifestare contro a tutto questo molti parteciperanno al primo sciopero globale per il clima il 15 marzo, perché il clima sta cambiando e il riscaldamento globale progressivo sta modificando la natura in tutti i suoi aspetti: a Milano hanno già aderito numerose associazioni e la studentessa Greta Thunberg (vedi video) ha lanciato il suo appello a tutti gli studenti, a tutti i giovani del mondo, che spesso, attualmente, sembra che vivano d'inerzia.

Sciopero Mondiale per il Futuro 15/03/2019, Largo Cairoli e

Piazza della Scala dalle 9.30

Marcia per il clima (studenti): alle ore 9.30  da Cairoli a Piazza della Scala Manifestazioni per il clima: dalle 11.00 alle 13.00 Piazza della Scala

Marcia per il clima (per tutti): ore 18.00 da Cairoli a Piazza della Scala

38 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti